Ibra, per un rinnovo da Champions serve un gol da Champions: ma la Juve è l'avversaria che soffre di più

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Per il momento, è l'unico che ha rinnovato. L'eccezione, con un ingaggio fuori politica, nella regola dei rinnovi: Hakan Calhanoglu e Gianluigi Donnarumma, per il momento, non hanno ancora messo la firma sul nuovo contratto offerto dal Milan, Zlatan Ibrahimovic, invece, sì. Dopo IZ Back, What'Z happening, con lo svedese che si è legato per un'altra stagione ai rossoneri. E per 7 milioni di euro di motivi. La permanenza c'è, ora quello da ritrovare è il gol.

PROBLEMA GOL - L'ultimo gol dell'11 milanista risale al 21 marzo, nella vittoria esterna di Firenze, poi due partite senza reti, tre saltate tra squalifica e infortuni, e il rientro col Benevento senza bucare un super Montipò. In generale, nelle ultime 10 partite giocate ha realizzato solamente 3 gol. Serve una sterzata per trovare la Champions.

CORSA CHAMPIONS - Il Milan è invischiato nella corsa all'Europa che conta con Juventus, Atalanta, Napoli e Lazio, a pari punti con nerazzurri e bianconeri e prossimi allo scontro diretto. All'andata la squadra di Pioli, con tantissime defezioni, perse 3-1, uscendo però a testa altissima, in una sfida non giocata da Zlatan Ibrahimovic. Ora, contro la Vecchia Signora, il Milan si affida al suo Benjamin Button, che però, contro la Juve, soffre.

CHE FATICA! - Andando a vedere i gol realizzati contro le big del nostro calcio, Ibrahimovic ha segnato 12 gol contro la Roma, 10 contro l'Inter, 8 contro la Lazio, 4 contro l'Atalanta, 4 contro il Napoli. E la Juve? Solamente 2 contro i bianconeri nei precedenti 11 incontri, entrambi segnati, però, con la maglia rossonera. Uno nel ko interno del 2010/11, l'altro l'anno scorso nella vittoria per 4-2 a San Siro. Mai a Torino. Con un Ibra che, dopo il rinnovo da Champions, vuole un gol da Champions.

@AngeTaglieri88