Ibrahimovic al Milan, cosa c'è di vero

Federico Zanon

Un fulmine a ciel sereno. Le parole Don Garber, Commissioner della MLS,  sul possibile ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan hanno superato in pochi minuti l'oceano, arrivando in Italia, dove lo svedese è di casa, accendendo l'entusiasmo di buona parte dei tifosi rossoneri. ​Quel "Zlatan is being recruited by AC Milan" non parla però di affare fatto, nemmeno di trattativa in fase avanzata, al massimo di interesse da parte del Milan, una posizione che Dan Courtemanche, vice presidente esecutivo del reparto comunicazione della MLS, ha voluto ribadire su twitter: "A dispetto delle notizie riportate, il commissioner della MLS Don Garber non ha dichiarato che il Milan abbia acquistato Zlatan Ibrahimovic".

LA VERITA' SUL MILAN - Insomma dove giocherà Ibrahimovic da gennaio? Difficilmente resterà a Los Angeles, nonostante il pressing asfissiante dei Galaxy, in piedi restano due ipotesi, quella del ritiro (al momento quella meno probabile) e quella del ritorno in Europa. L'Italia è una possibilità, il Bologna ha fatto un tentativo concreto e aspetta una risposta, a differenza del Milan, che ha pensato a Ibrahimovic in passato ma, a oggi, ha altre priorità. Ibra sul mercato, da free agent, significa rumors e indiscrezioni, si tratta solo di attendere un mese. Entro dicembre sarà tutto più chiaro.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...