Ibrahimovic all'Atalanta? Percassi dice no: "Siamo dei poveretti"

È stata inflitta un'ammenda da 10 mila euro all'Atalanta: punito il comportamento del presidente Percassi all'intervallo della partita col Verona.
È stata inflitta un'ammenda da 10 mila euro all'Atalanta: punito il comportamento del presidente Percassi all'intervallo della partita col Verona.

Mentre alcune squadre italiane lo sognano c'è anche chi si tira fuori dalla corsa a Zlatan Ibrahimovic. Questo è ad esempio il caso dell'Atalanta.

Il presidente Percassi, intervenuto a margini dell'inaugurazione dell'Accademia Mino Favini a Zingornia, ha categoricamente escluso l'arrivo dello svedese a Bergamo.

"E' impossibile. E’ un grande calciatore ma non possiamo permettercelo. Siamo dei poveretti e dobbiamo tenere i conti a posto”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Percassi invece spera di rivedere presto in campo il suo bomber Duvan Zapata, out ormai da più di un mese dopo l'infortunio subito con la Colombia a ottobre.

"Sarebbe importante recuperarlo perché quando un grande giocatore non c’è, si sente la sua mancanza. In alcune partite avrebbe potuto dare una mano importante".

Il presidente dell'Atalanta, Ibrahimovic escluso, apre però ad altri possibili interventi sul mercato di gennaio.

“Adesso arriviamo a fine dicembre, poi valuteremo se ci sarà da fare qualche intervento. Se ci sarà bisogno, lo faremo”.

Infine riguardo a Kulusevski, attualmente in prestito al Parma ma di proprietà dell'Atalanta, Percassi rimanda tutto a fine stagione.

"L’Inter interessata? Ci sono interessamenti sui giocatori importanti ma non solo da parte di una squadra. Quando arriveremo alla fine del campionato valuteremo”.

Potrebbe interessarti anche...