Ibrahimovic decisivo? Non per Altafini: "Darà un contributo molto blando"

L'ex attaccante del Milan ha parlato del ritorno in rossonero dell'attaccante svedese: "Oggi non è più l'uomo partita".
L'ex attaccante del Milan ha parlato del ritorno in rossonero dell'attaccante svedese: "Oggi non è più l'uomo partita".

Una prima gara deludente per Zlatan Ibrahimovic, il nuovo grande acquisto del Milan per il 2020. Un cavallo di ritorno attesissimo dai tifosi del Milan, nonostante l'età dello svedese. Non potrà certo risolvere tutti i problemi palesati dai rossoneri in questi primi mesi di campionato, ma l'ex Los Angeles Galaxy ci proverà.

Non è convinto della possibile utilità di Ibrahimovic l'ex rossonero Josè Altafini, che con il Diavolo ha conquistato la prima Champions League della storia rossonera. L'ex attaccante del Milan ha parlato a Radio Sportiva dell'apporto che potrà dare lo svedese alla causa di Pioli.

Rispetto al passato, Ibrahimovic non sarà Ibrahimovic:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Più di così non poteva fare, da rivedere quando sarà in forma, per ora non possiamo giudicarlo. Una volta era l’uomo partita, oggi non più, il suo contributo potrà essere molto blando".

Il Milan è vicino al settimo posto, che in teoria non porta direttamente ai playoff di Europa League (libero solamente se la vincitrice della Coppa Italia ha già il posto continentale assicurato), mentre il sesto, occupato dal Cagliari, dista ben sette punti.

Non tantissimi, considerando che nel prossimo turno di campionato i rossoneri giocheranno proprio in Sardegna. Altafini però guarda in basso:

"L'obiettivo stagionale? Cercare di fare più punti possibile per evitare di avere problemi...".

Prossime gara contro il Cagliari non decisiva, ma essenziale: si capirù molto del destino stagionale rossonero.

Potrebbe interessarti anche...