Ibrahimovic a pranzo in piena zona rossa: la reazione del Milan

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

Zlatan Ibrahimovic continua a far parlare di sé. In attesa della possibile stangata da parte del Giudice Sportivo dopo l'espulsione rimediata a Parma, l'attaccante del Milan si è reso protagonista di un altro episodio controverso che ha fatto immediatamente il giro del web, sollevando una polemica mediatica non indifferente.

In alcune immagini diffuse sui social, si può notare Ibrahimovic in compagnia di altre persone all'interno di un locale. Come riportato da Fanpage.it, si tratta del ristorante Tano passami l'olio di Tano Simonato. Il proprietario, intercettato dalla testata giornalistica, ha utilizzato toni duri rivendicando il diritto a riavviare la propria attività in barba alle regole anti Covid.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Ma quale pranzo amichevole! Questa la reazione di fonti interne alla società rossonera una volta giunti a conoscenza della notizia, riporta gazzetta.it. Il Milan si schiera dalla parte di Ibrahimovic e assicura che si è trattato di un semplice incontro lavorativo con persone che fanno parte del team dello svedese. Un alibi che non spegne del tutto le critiche: anche fosse vero, in sostanza, ciò non toglie che il ristorante sia stato aperto appositamente per Ibrahimovic in piena zona rossa.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.