Ibrahimovic, sarà addio al Manchester United? Mourinho: "Sarei comunque felice"

Sembrava essere arrivata ai titoli di coda l'avventura di Ibrahimovic al Manchester United, ma Mourinho riapre a sorpresa con le dovute precauzioni.

Approdato al Manchester United la scorsa stagione, dopo le annate trionfali al PSG, Zlatan Ibrahimovic ha impiegato pochissimo tempo a diventare il leader in campo della compagine dei Red Devils.

Nonostante le 35 primavere, il fuoriclasse svedese ha già segnato in stagione qualcosa come 26 reti in tutte le competizioni, risultando un elemento decisivo in fatto di marcature e gioco per la squadra.

Da settimane però, sono iniziate a circolare voci che vorrebbero Ibra lontano dalla Premier League nella prossima stagione. Il suo contratto prevede una scadenza a giugno ma anche un’opzione per il rinnovo per la prossima annata, intanto però il suo nome viene accostato con sempre più insistenza a vari club, soprattutto di MLS.

José Mourinho, parlando ai microfoni di Sky Sports, ha spiegato: “Io sono sereno e attendo la sua decisione. Se Zlatan dovesse optare per una permanenza allo United sarei felice, ma lo sarei anche se alla fine decidesse di lasciarci per affrontare una nuova sfida”.

Il tecnico lusitano non alzerà quindi barricate: “Lui è stato fondamentale per noi in questa stagione ma l’essere umano viene prima del giocatore e della squadra. Se lui e la sua famiglia dovessero capite di poter essere più felici in una realtà diversa allora così sia”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità