Ibrahimovic, i segreti per restare immortale: nel mirino c'è il record in Champions di Totti

·2 minuto per la lettura

Una cura meticolosa del proprio corpo per reggere il passo di chi ha 10, 15 e talvolta anche 20 anni meno di lui: Zlatan Ibrahimovic è pronto a ripresentarsi sul palcoscenico della Champions League a 4 anni di distanza dall'ultima volta e provare a stupire di nuovo a tutti. Ha impiegato appena 6 minuti dal suo ingresso in campo contro la Lazio per lasciare il suo sigillo, tre mesi dopo l'ultima operazione al ginocchio, e ora ha messo nel mirino un nuovo record: quello di marcatore più anziano della massima competizione europea, un primato che appartiene a Francesco Totti.

Gioca a Magic e sfida i migliori fantallenatori nel fantatorneo Nazionale de La Gazzetta Dello Sport. In palio più di 1.000 premi. Attivati

IL PROGRAMMA - Il prossimo 3 ottobre saranno 40 le candeline da spegnere per il campione di Malmoe, quasi due in più rispetto a quelli che l'ex capitano della Roma aveva quando trovò l'ultimo sigillo in Champions contro il Manchester City. La trasferta di Liverpool diventa così per Ibra la prima occasione per riscrivere di nuovo la storia, un obiettivo reso possibile dalla professionalità e dalla maniacalità con cui sta gestendo anche questi ultimi anni di carriera. Sveglia la mattina presto e poi di corsa a Milanello, in anticipo rispetto a tutti i suoi compagni, per fare quel lavoro fisico in palestra necessario per restare al passo coi tempi. Il potenziamento al ginocchio recentemente infortunato e una serie di esercizi per elasticizzare i muscoli e prevenire gli "acciacchi" dell'età sono la ricetta principale del suo lavoro quotidiano.

IBRA SCALPITA - Che, dopo le sedute di allenamento agli ordini di Pioli, proseguono con un programma studiato ad hoc dai preparatori del Milan per preservare al meglio il fisico del gigante svedese. La crioterapia, una tecnica ormai sempre più in voga tra gli sportivi, per recuperare prima dallo sforzo e per curare meglio le infiammazioni. E poi la tradizionale seduta di massaggi per completare quelle terapie che hanno consentito ad Ibrahimovic di restare uno dei giocatori di riferimento della formazione rossonera e della Serie A. Domani sera, a Liverpool, il Diavolo ritrova quel palcoscenico sul quale ha offerto storicamente le sue esibizioni più riuscite e Zlatan scalpita per un posto dal primo minuto. La cura di ogni dettaglio per battere l'ennesimo record di una carriera da protagonista.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli