Ibrahimovic: tifosi bruciano la sua statua di Malmö

ibrahimovic statua
ibrahimovic statua

Zlatan Ibrahimovic aveva inaugurato la sua statua appena qualche settimana fa. Era il 9 Ottobre del 2019 quando il fenomeno svedese, volò da Los Angeles fino alla sua città Natale, per assistere all’inaugurazione del monumento a suo nome. Era un tributo per tutto ciò che aveva fatto, ma la sua ultima decisione imprenditoriale ha cambiato tutto. Gli stessi tifosi che gli rendevano gloria, ora lo odiano.

La scelta di Ibra di acquisire il 50% delle quote dell’Hammarby (squadra di Stoccolma) è stato un colpo durissimo per moltissimi tifosi. E non si sono fatti problemi a dimostrarlo.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il tradimento di Ibrahimovic, infatti, si è tramutato in atti vandalici contro la statua. Prima è stata danneggiata con uno spray bianco, poi colpita da alcuni fumogeni lanciati nel tentativo di darle fuoco. Non contenti, i “tifosi” hanno deciso di fare una visita anche alla casa di Ibrahimovic, dove hanno scritto Giuda sul portone di casa e lasciato un cartello sopra le scale di ingresso dove campeggia un R.I.P. (riposa in pace, ndr).

Ibrahimovic: tifosi devastano la sua statua

Ibra non si aspettava di certo una reazione del genere. Consapevole della scelta fatta, l’ex di Milan, Inter e Juventus aveva detto che, in ogni caso, tale decisione non aveva niente a che vedere con il Malmö: “Quando si va in quel club si parla dello Zlatan calciatore e penso che i tifosi rispettino questo. Ho un buon rapporto con il Malmö ma questo non ha nulla a che fare con me in quanto calciatore. Penso che la gente a Malmö sia felice per me”. Evidentemente, si sbagliava.

Potrebbe interessarti anche...