Idea a sorpresa per il post Sousa: spunta Pioli per la Fiorentina

Tra i nomi che circolano per la panchina della Fiorentina, oltre a Maran e Di Francesco, c'è quello di Stefano Pioli. Stuzzicano Jardim e Dunga.

L'umiliante eliminazione dall'Europa League rimediata dal Borussia Mönchengladbach ha di fatto cancellato gli ultimi dubbi: sarà separazione tra la Fiorentina e Paulo Sousa, perché oltre a una stagione mediocre c'è una frattura con tifo e società che non può essere sanata con due vittorie di fila.

Per questo sono già tanti i nomi che circolano attorno alla panchina viola. Quello di Rolando Maran, ad esempio, ma non solo: anche il profilo di Eusebio Di Francesco è valutato con particolare favore da una dirigenza che vorrebbe tornare ad affidarsi a un tecnico italiano, dopo il biennio trascorso con l'ex centrocampista portoghese.

Ed ecco il nome a sorpresa. Quello che non ti aspetti. Secondo il 'Corriere dello Sport', in corsa per la panchina della Fiorentina c'è anche Stefano Pioli, nonostante l'ottimo lavoro compiuto dall'ex allenatore della Lazio induca a pensare a una conferma da parte dell'Inter anche per la prossima stagione.

Se così non sarà, considerato che le prestigiosissime idee Simeone e Conte continuano a circolare per la panchina nerazzurra, la Fiorentina è pronta a sondare anche lui. Che peraltro è un ex: ha già militato in viola da giocatore dal 1989 al 1995, disputando la bellezza di 156 partite tra Serie A e Serie B.

Meno concrete le ipotesi che portano all'estero: da Leonardo Jardim, guida dello splendido Monaco capolista in Ligue 1 e ai quarti di Champions League, a un altro ex come Carlos Dunga, senza panchina dopo l'esperienza bis nel Brasile. Il casting per il dopo Sousa è già iniziato.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità