Il 2022 sarà l'anno del golf italiano: l'augurio del presidente della Federgolf

·1 minuto per la lettura

"Il 2022 del golf italiano sarà un grande anno, in preparazione al 2023 in cui ci sarà la Ryder Cup, un evento clamoroso". In questo modo Franco Chimenti, presidente della Ferdergolf, accoglie il 2022 del golf italiano, creando aspettative e caricando l'ambiente in vista di dodici mesi di pura emozione.

Intervistato da Adnkronos Chimenti si prepara a un 2022 scoppiettante, che porterà l'Italia a ospitare la Ryder Cup nel 2023. La più prestigiosa competizione internazionale di golf si svolgerà a Roma al Marco Simone Golf & Country Club, circolo capitolino di proprietà della famiglia Biagiotti. Per il golf italiano, poter organizzare la Ryder Cup 2023 è un successo di portata storica.

LEGGI ANCHE - Ian Poulter, il colpo per imboccare il figlio è da maestro

"I preparativi per la Ryder Cup proseguono benissimo, è un evento a livello delle Olimpiadi o dei mondiali di calcio. Siamo alla conclusione, siamo impegnati molto sulla logistica, con l'ampliamento della Tiburtina. La Ryder darà un grande ritorno alla città di Roma come sarebbe stato se Roma avesse avuto le Olimpiadi, speriamo di ripagare la città almeno in parte- le parole di Chimenti-. Io mi aspetto molto da questa competizione e ancora di più per il futuro, sono certo che la Ryder sarà un volano incredibile per il golf e non solo".

E intanto si sorride perché negli ultimi mesi i tesserati alla Fig sono cresciuti a vista d'occhio: "Non ci aspettavamo che nel periodo di covid e di chiusura dei campi ci potesse essere un periodo così fantastico, siamo molto felici. E' questa la strada per la crescere il golf in Italia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli