Il Barcellona è pronto, Mascherano: "Sappiamo cosa vuol dire sfidare la Juventus"

E’ una vigilia di straordinaria importanza quella che si sta vivendo in casa Juventus. La compagine bianconera infatti, martedì sera sfiderà allo Stadium il Barcellona in una sfida valida per l’andata dei quarti di finale di Champions League.

Per la compagine blaugrana, a presentare il match nella consueta conferenza stampa di presentazione della gara, Javier Mascherano che ha spiegato: “C’è fiducia. Siamo entusiasti, sappiamo cosa vuol dire giocare una partita importante come un quarto di Champions League e sappiamo quanto sia importante giocare contro una squadra come la Juventus. Veniamo da una sconfitta patita nell’ultimo turno di campionato ma, al di là di questo, prima avevamo giocato ottime gare e speriamo domani di tornare ai nostri soliti livelli”.

Il Barcellona sarà chiamato ad affrontare una squadra che può contare su un reparto offensivo molto forte: “Per poter superare il turno è necessario che si sfornino due prestazioni importanti sia sotto il punto di vista difensivo che offensivo. Qualunque tipo di errore ti penalizza troppo a questi livelli, speriamo che il Barcellona riesca a giocare una buona partita a livello collettivo e speriamo che arrivi un buon risultato".

Il jolly argentino spera in un Barça all’altezza delle aspettative: “In Champions League giocare una partita non all’altezza ti penalizza troppo. Noi sappiamo che quella che affronteremo è una squadra molto forte e che soprattutto a livello nazionale può contare su ottimi numeri. Dovremo giocare da Barcellona, servirà la nostra versione migliore domani”.

Messi, Rafinha e Mascherano Barcelona x PSG 08032017 Champions League

Barcellona e Juventus si sono affrontate in finale di Champions due anni fa, i bianconeri avranno voglia di rivincita: “Nel calcio non ci sono rivincite ma nuove opportunità. Ciò che viene perso può essere riconquistato. Rispetto a quella finale sono cambiati alcuni giocatori, quello che è certo è che noi siamo qui per dare il nostro meglio”.

In estate si è parlato molto di un possibile approdo di Mascherano alla Juve: “Ci sono state delle voci come spesso accade nel corso della sessione di calciomercato, ma nulla di più. Per me è un onore ed un piacere giocare nel Barcellona e cerco di dare il mio meglio per aiutare la mia squadra”.

Tra i trascinatori della Juventus anche due connazionali di Mascherano come Higuain e Dybala: “Parliamo di due grandi giocatori, conosciamo le loro qualità, dovremo prestare massima attenzione. Possono spaccare la partita in qualunque momento. Proviamo grande rispetto per loro ma non siamo spaventati. Gli errori di Higuain nelle ultime finali giocate dall’Argentina? Dobbiamo ragionare in ottica collettiva, ognuno fa quello che può per la squadra. Il destino non sempre ti regala quello che meriti ed io so che l’Argentina avrebbe meritato ti vincere qualcosa ma non è stato possibile farcela”.

In molti si aspettano un Barcellona pronto a fare la partita: “Tutti ci conoscono e sanno che non siamo una squadra che scende in campo per speculare. Noi cerchiamo di essere sempre protagonisti all’interno della sfida, è la nostra mentalità e ci ha consentito di conseguire grandi risultati nel corso degli anni”.

Questa Juventus sembra più forte di quella battuta a Berlino nel 2015: “La Juve è sempre forte, ha largamente dominato negli ultimi anni in Italia. Nel corso della sua storia ha sempre avuto giocatori di grandissima qualità”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità