Il Barcellona conquista la sua prima Champions League femminile: strapazzato 4-0 il Chelsea in finale

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Prima Champions League femminile della sua storia per il Barcellona che con la netta vittoria 4-0 di ieri sera sul Chelsea nella finalissima di Göteborg ha per l'appunto alzato al cielo il trofeo ed ha interrotto la striscia di successi del Lione, vincitore delle precedenti cinque edizioni.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Succede tutto nel primo tempo: le blaugrana vanno subito in vantaggio con l'autogol di Leupolz dopo appena un minuto di gara, raddoppiano al quarto d'ora con un calcio di rigore di Putellas per poi dilagare con i gol di Bonmati e Graham Hansen al 21' e al 36'. Nella ripresa il Barcellona abbassa i giri del motore ma il Chelsea non riesce ugualmente a riaprire il match ed a trovare quanto meno il gol della bandiera.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

MVP della partita è stata nominata Bonmati, 23enne centrocampista autrice di una prestazione con la P maiuscola: il numero 14 del Barcellona si è mosso bene in fase offensiva (segnando anche un gol) ma ha dato il suo contributo anche in fase di non possesso meritando ampiamente il premio.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli