Il bilancio degli scontri nel pregara di Lione-Besiktas: 7 feriti e 12 arresti

Un pregara ad alta tensione quello vissuto ieri prima di Lione-Besiktas, il bilancio è stato di 7 feriti e 12 arrestati fra tifosi turchi e francesi.

E' stata una serata prima drammatica e poi esaltante per il Lione quella vissuta giovedì nel match disputato in casa contro il Besiktas, valido quale gara d'andata dei quarti di finale di Europa League. Prima dell'inizio della partita infatti, nella Curva Sud dell'impianto si sono verificati degli scontri fra opposte tifoserie ma, soprattutto, un lancio di petardi e altri oggetti da parte dei tifosi turchi a danno di quelli francesi ha causato l'invasione del campo da parte di centinaia supporters del Lione che cercavano in questo modo scampo dal lancio di oggetti.

Riportata la calma all'interno dello stadio, la partita si è poi regolarmente disputata ma con un'inizio ritardato di 45 minuti rispetto all'orario previsto. Il bilancio di quanto accaduto è di sette persone rimaste lievemente ferite e 12 arresti, fra tifosi turchi e francesi, effettuati dalle forze dell'ordine.

La partita, poi, ha visto l'iniziale vantaggio del Besiktas ma nel finale di gara il Lione è riuscito prima a pareggiare e poi addirittura a vincere la gara, complice un clamoroso errore del portiere ospite. Nel post-partita, fortunatamente, non si sono registrate ulteriori tensioni fra le due tifoserie e il deflusso dei tifosi dallo stadio è stato regolare.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità