Il Brasile non ci sta e accusa Leo Messi

La sconfitta del Brasile contro l'Argentina sul campo neutro di Riyad ha lasciato evidenti strascichi polemici: dopo le dure dichiarazioni del commissario tecnico Tite a fine partita (in cui l'allenatore ha apostrofato Messi definendolo "simulatore"), anche il capitano Thiago Silva ha attaccato la 'Pulga', affidando il suo sfogo al quotidiano spagnolo 'Marca': "Beneficia dell'ammirazione che tutti hanno nei suoi confronti, arbitri compresi, per fare e disfare - ha dichiarato -, condizionando le decisioni dei direttori di gara".

"E' così che controlla il gioco - ha aggiunto l'ex difensore del Milan -. In due occasioni ha commesso fallo e l'arbitro non ha fatto nulla. Andava dall'arbitro a muso duro, eppure quest'ultimo continuava a ridere. Io credo che si debba mettere da parte l'ammirazione quando si è protagonisti di una partita".

Il match tra le due rivali sudamericane si era concluso sull'1-0 per l'Albiceleste: proprio Messi aveva realizzato in gol decisivo, ribattendo in rete un rigore, da lui stesso calciato, respinto in un primo momento da Alisson.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...