Il Cagliari frena il Torino

webinfo@adnkronos.com
Adnkronos
Il Cagliari 'vede' la salvezza, il Torino si allontana dall'Europa. E' il doppio significato del pareggio tra le due squadre nel 'lunch match' di serie A. L'1-1 in casa granata matura nel secondo tempo con i gol di Zaza per il Toro e Pavoletti per il Cagliari. Una sfida ad alta tensione che si chiude con sette ammoniti e tre espulsi (lo stesso Zaza tra i granata e Pellegrini e Barella tra i sardi). Il Cagliari sale così a 37 punti portandosi al momento alle spalle della Fiorentina che occupa la decima posizione. Il Torino è settimo a quota 50 punti, per ora a 2 lunghezze dall'Atalanta in campo domani nel posticipo casalingo contro l'Empoli. I sardi vanno vicinissimi al gol dopo appena 11 minuti di gioco con un sinistro dal limite di Ionita che scheggia la traversa. I granata partono forte dopo l'intervallo e al 52' trovano il vantaggio con un tocco di Zaza sotto porta sul perfetto cross basso di Izzo dalla corsia destra, poi però è lo stesso autore del gol a complicare i piani di Mazzarri rimediando il rosso diretto al 73' per un 'vaffa' all'arbitro Irrati. Il Cagliari approfitta subito della superiorità numerica e un paio di minuti dopo l'espulsione di Zaza trova il pari con l'ennesima incornata di Pavoletti sul cross di Cigarini: il gol viene prima annullato per fuorigioco e poi, dopo un lungo consulto con il Var, convalidato. L'equilibrio tra le due squadre è ristabilito del tutto all'82' con l'espulsione di Pellegrini, che rimedia il secondo giallo per un intervento in ritardo ai danni di Ola Aina. Maran corre subito ai ripari inserendo Lykogiannis proprio al posto di Pavoletti. Mazzarri risponde gettando nella mischia un'altra punta, l'esordiente Damascan, al posto di Rincon. Nel recupero il Cagliari resta addirittura in 9 uomini per il secondo giallo a Barella per un intervento da dietro ai danni di Parigini e prima del triplice fischio è Cragno a salvare i sardi volando a deviare in corner l'insidiosa punizione di Baselli.

Il Cagliari frena il Torino

Il Cagliari 'vede' la salvezza, il Torino si allontana dall'Europa. E' il doppio significato del pareggio tra le due squadre nel 'lunch match' di serie A. L'1-1 in casa granata matura nel secondo tempo con i gol di Zaza per il Toro e Pavoletti per il Cagliari. Una sfida ad alta tensione che si chiude con sette ammoniti e tre espulsi (lo stesso Zaza tra i granata e Pellegrini e Barella tra i sardi). Il Cagliari sale così a 37 punti portandosi al momento alle spalle della Fiorentina che occupa la decima posizione. Il Torino è settimo a quota 50 punti, per ora a 2 lunghezze dall'Atalanta in campo domani nel posticipo casalingo contro l'Empoli. I sardi vanno vicinissimi al gol dopo appena 11 minuti di gioco con un sinistro dal limite di Ionita che scheggia la traversa. I granata partono forte dopo l'intervallo e al 52' trovano il vantaggio con un tocco di Zaza sotto porta sul perfetto cross basso di Izzo dalla corsia destra, poi però è lo stesso autore del gol a complicare i piani di Mazzarri rimediando il rosso diretto al 73' per un 'vaffa' all'arbitro Irrati. Il Cagliari approfitta subito della superiorità numerica e un paio di minuti dopo l'espulsione di Zaza trova il pari con l'ennesima incornata di Pavoletti sul cross di Cigarini: il gol viene prima annullato per fuorigioco e poi, dopo un lungo consulto con il Var, convalidato. L'equilibrio tra le due squadre è ristabilito del tutto all'82' con l'espulsione di Pellegrini, che rimedia il secondo giallo per un intervento in ritardo ai danni di Ola Aina. Maran corre subito ai ripari inserendo Lykogiannis proprio al posto di Pavoletti. Mazzarri risponde gettando nella mischia un'altra punta, l'esordiente Damascan, al posto di Rincon. Nel recupero il Cagliari resta addirittura in 9 uomini per il secondo giallo a Barella per un intervento da dietro ai danni di Parigini e prima del triplice fischio è Cragno a salvare i sardi volando a deviare in corner l'insidiosa punizione di Baselli.

Il Cagliari 'vede' la salvezza, il Torino si allontana dall'Europa. E' il doppio significato del pareggio tra le due squadre nel 'lunch match' di serie A. L'1-1 in casa granata matura nel secondo tempo con i gol di Zaza per il Toro e Pavoletti per il Cagliari. Una sfida ad alta tensione che si chiude con sette ammoniti e tre espulsi (lo stesso Zaza tra i granata e Pellegrini e Barella tra i sardi).  

Il Cagliari sale così a 37 punti portandosi al momento alle spalle della Fiorentina che occupa la decima posizione. Il Torino è settimo a quota 50 punti, per ora a 2 lunghezze dall'Atalanta in campo domani nel posticipo casalingo contro l'Empoli. I sardi vanno vicinissimi al gol dopo appena 11 minuti di gioco con un sinistro dal limite di Ionita che scheggia la traversa. I granata partono forte dopo l'intervallo e al 52' trovano il vantaggio con un tocco di Zaza sotto porta sul perfetto cross basso di Izzo dalla corsia destra, poi però è lo stesso autore del gol a complicare i piani di Mazzarri rimediando il rosso diretto al 73' per un 'vaffa' all'arbitro Irrati.  

Il Cagliari approfitta subito della superiorità numerica e un paio di minuti dopo l'espulsione di Zaza trova il pari con l'ennesima incornata di Pavoletti sul cross di Cigarini: il gol viene prima annullato per fuorigioco e poi, dopo un lungo consulto con il Var, convalidato. L'equilibrio tra le due squadre è ristabilito del tutto all'82' con l'espulsione di Pellegrini, che rimedia il secondo giallo per un intervento in ritardo ai danni di Ola Aina. Maran corre subito ai ripari inserendo Lykogiannis proprio al posto di Pavoletti. Mazzarri risponde gettando nella mischia un'altra punta, l'esordiente Damascan, al posto di Rincon. Nel recupero il Cagliari resta addirittura in 9 uomini per il secondo giallo a Barella per un intervento da dietro ai danni di Parigini e prima del triplice fischio è Cragno a salvare i sardi volando a deviare in corner l'insidiosa punizione di Baselli.  

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...