Il Cagliari pareggia a Venezia e la Salernitana si salva nonostante la sconfitta con l'Udinese

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

AGI - La Salernitana perde pesantemente 4-0 contro l'Udinese, ma si salva in maniera clamorosa grazie allo 0-0 maturato tra Venezia e Cagliari, che condanna i sardi alla Serie B. La sconfitta forse più brutta ma allo stesso tempo più dolce per la squadra di Nicola, che a distanza di cinque anni dal miracolo Crotone, riesce in un'altra impresa salvezza.

All'Arechi i bianconeri si prendono l'ultimo successo stagionale grazie alle reti di Deulofeu, Nestorovski, Udogie e Pereyra. I friulani partono con il piede pigiato sull'acceleratore e al 6' passano in vantaggio con Deulofeu, che indovina un destro da fuori area qualche istante dopo un primo tentativo terminato a lato di un soffio. 

Al 26' lo stesso spagnolo troverebbe anche la doppietta personale, se non fosse per una posizione irregolare sulla verticalizzazione di Udogie. I granata fanno fatica a reagire e al 34' vanno sotto di due con il gol di Nestorovski, lasciato tutto libero di colpire di testa sul cross perfetto di Molina. All'Arechi cala il gelo e gli incubi continuano ad affiorare anche a ridosso dell'intervallo, quando Udogie s'inventa letteralmente il 3-0 ospite con un destro a giro sotto l'incrocio, giusto un paio di minuti piu' tardi una doppia parata di Padelli su Bonazzoli e Verdi ad evitare il possibile gol della speranza campana.

Lo stesso portiere bianconero salva su Fazio con l'aiuto del palo, mentre dall'altra parte Belec neutralizza un rigore di Pereyra per il possibile poker ospite. 4-0 che comunque Pereyra trovera' ad inizio ripresa, al termine di una ripartenza chiusa con un bel doppio dribbling sui difensori locali e un destro incrociato a battere il portiere sul primo palo.

Per la cronaca da segnalare un autopalo colpito da Walace e una traversa centrata da Samardzic, prima dell'ennesima parata di Padelli ad evitare il possibile gol della bandiera locale di Ribery.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli