Il calendario della corsa Scudetto: la situazione di Inter, Milan e Juventus

Matteo Baldini
·4 minuto per la lettura

Il sipario si è già alzato sulla ventisettesima giornata di Serie A, coi successi di Lazio e Atalanta, ma con dodici partite ancora da disputare, ancora tredici per la Juventus dato il recupero del match col Napoli, chi può dormire sonni più tranquilli e sognare in grande da qui all'epilogo? L'Inter è ovviamente in netta posizione di vantaggio, coi sei punti in più sul Milan, ma occorre considerare anche il calendario che attende le prime tre della classe da oggi fino alla trentottesima e ultima giornata. Qual è dunque la situazione della corsa per lo Scudetto?

Il calendario della corsa Scudetto:

Inter: Torino, Sassuolo, Bologna, Cagliari, Napoli, Spezia, Verona, Crotone, Sampdoria, Roma, Juventus, Udinese.

Milan: Napoli, Fiorentina, Sampdoria, Parma, Genoa, Sassuolo, Lazio, Benevento, Juventus, Torino, Cagliari, Atalanta.

Juventus*: Cagliari, Benevento, Torino, Genoa, Atalanta, Parma, Fiorentina, Udinese, Milan, Sassuolo, Inter, Bologna.
* Sfida da recuperare col Napoli

Scontri diretti: Juventus-Milan alla trentacinquesima giornata, Juventus-Inter alla trentasettesima giornata.

Esultanza nerazzurra | Marco Luzzani/Getty Images
Esultanza nerazzurra | Marco Luzzani/Getty Images

INTER - Le sfide da disputare sono ancora tante così come sono numerose le formazioni ancora in corsa per qualche obiettivo, la corsa salvezza ad esempio potrebbe rappresentare il solo vero ostacolo a breve termine per l'Inter: in particolare le sfide col Torino, col Cagliari e con lo Spezia metteranno Conte e i suoi di fronte a squadre a caccia di punti per sognare (o per certificare) la salvezza. Interessante sottolineare come, al di là della sfida col Napoli della trentunesima giornata, l'Inter debba affrontare tutte sfide sulla carta non proibitive, arrivando poi ad un clamoroso uno-due finale, con Juve e Roma da affrontare nella terzultima e nella penultima giornata.

Conte deve augurarsi, in sostanza, di aver accumulato abbastanza vantaggio da qui alla trentaseiesima giornata e di non arrivare dunque a giocarsi il titolo proprio al fotofinish (considerando poi lo scontro diretto con la Juve, potenzialmente ancora in corsa, in programma alla trentasettesima giornata). In sostanza l'obiettivo assoluto dei nerazzurri è non rendere Juve-Inter un crocevia da dentro o fuori. Al netto del finale il calendario non è proibitivo: proprio per questo l'Inter sembra padrona del proprio destino.

Esultanza rossonera | Jonathan Moscrop/Getty Images
Esultanza rossonera | Jonathan Moscrop/Getty Images

MILAN - Per quanto riguarda il Milan la situazione, osservando il calendario soprattutto a stretto giro, non appare così liscia nell'immediato: Napoli in corsa per la Champions, Fiorentina, Parma e Genoa a caccia della salvezza. Più difficile inoltre, rispetto all'Inter, che il Milan riesca ad arrivare allo scontro diretto con la Juventus (trentacinquesima giornata) con un qualche margine di sicurezza sui bianconeri stessi, senza escludere a priori anche la possibilità che a quel punto siano i rossoneri a dover "inseguire" la formazione di Pirlo.

Una volta scavallata la sfida coi bianconeri il discorso potrebbe farsi più interessante, sulla carta, ma a quel punto entra in ballo la lotta salvezza: in che situazione saranno Torino e Cagliari in vista dell'epilogo? L'ultima giornata con l'Atalanta, poi, potrebbe anche rappresentare sulla carta un'insidia importante proprio in extremis. Di vitale importanza, dunque, sarà non perdere un colpo nei prossimi impegni e confidare in un passo falso nerazzurro in qualche sfida sulla carta data per vinta.

Esultanza bianconera | Giorgio Perottino/Getty Images
Esultanza bianconera | Giorgio Perottino/Getty Images

JUVENTUS - Chiudiamo con la Juventus campione in carica, attualmente terza a dieci punti dal primo posto ma con una sfida da recuperare col Napoli. Superfluo sottolineare come il recupero col Napoli, in programma il 7 aprile, rappresenti un vero crocevia, sia per difficoltà dell'avversario che come spinta a livello morale per una rimonta comunque importante da concludere.

L'imperativo per Pirlo e per i suoi è dunque ottenere un tris di vittorie nelle sfide che anticipano il recupero col Napoli, quelle cioè con Cagliari, Benenvento e Torino, confidando in un passo falso inatteso dell'Inter in una sfida sulla carta abbordabile. La missione, del resto, è quella di arrivare agli scontri diretti con Milan e Inter (trentacinquesima e trentasettesima giornata) mettendo il fiato sul collo delle rivali e conservando ancora residue speranze di rimonta e di decimo Scudetto consecutivo. L'incognita sarà anche il contraccolpo per l'uscita dalla Champions: proprio per questo le prossime tre partite diranno tanto sulla possibilità di tornare in corsa.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.