Il Celtic trionfa nell'Old Firm: Rangers travolti a Ibrox per 5-1

Il Celtic chiude con il successo in Coppa di Scozia la sua annata da sogno. In finale è l'Aberdeen ad arrendersi per 2-1.

Grande vittoria del Celtic di Rodgers nell'Old Firm contro i Rangers di Caixinha. Il derby di Glasgow finisce con lo stesso risultato dell'andata, 5-1 per i biancoverdi, che infliggono ai rivali la sconfitta più dura in 119 anni di sfide stracittadine e si confermano imbattuti in vetta alla Scottish Premiership.

La gara di Ibrox si mette subito in discesa per gli ospiti, che passano in vantaggio già al 7' con un calcio di rigore trasformato dall'ex attaccante dell'Aston Villa Scott Sinclair, che sale a 18 centri in 27 presenze in campionato. 

Al 18' arriva il raddoppio biancoverde: Armstrong apre sulla sinistra per Griffiths, che da posizione molto defilata calcia con grande potenza trovando l'incrocio dei pali dall'altra parte. Nella ripresa Mcgregor al 52' con un bel diagonale firma il tris.

Le dimensioni del punteggio iniziano a diventare umilianti per i padroni di casa, e un tifoso invade il terreno di gioco salvo poi essere trascinato fuori dal rettangolo verde dagli stessi giocatori dei Rangers.

Al 66', su punizione dalla destra di Griffiths, con un'incornata da centro area Boyata sigla il poker. Poi è Miller che riesce a trovare il goal della bandiera per i padroni di casa: la punta penetra centralmente dopo una bella triangolazione con Garner e supera il portiere in uscita con un tocco preciso (81'). Prima del fischio finale c'è però ancora il tempo per la manita ospite siglata da Lustig.

Per la squadra di Rodgers, già laureatosi campione di Scozia, un motivo in più per festeggiare con i propri tifosi una stagione trionfale che potrebbe chiudersi con un magico treble (il Celtic è infatti in finale di Coppa di Scozia e di Coppa di Lega).

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità