Il condottiero e il bomber: Inzaghi e Immobile fanno volare la Lazio

Simone Inzaghi si conferma predestinato in casa Lazio: stagione magica anche per Ciro Immobile, l'Aquila ora può sognare davvero.

La Lazio stacca il biglietto per la finale di Coppa Italia eliminando la Roma in semifinale: il grande protagonista della doppia sfida è sicuramente Ciro Immobile, che si consacra leader della squadra di Simone Inzaghi.

Il bomber napoletano sta vivendo una stagione magica: 18 goal in campionato e 3 in Coppa Italia, stabilito il nuovo primato di goal stagionali nell'era Lotito e bonus di due milioni già intascato. Dopo aver vinto la classifica dei cannonieri in Serie B con il Pescara e in Serie A con il Torino, Immobile è diventato il trascinatore dell'Aquila, dove sembra aver finalmente trovato la propria dimensione.

Nella seconda sfida contro la Roma ha corso per 11,5 km, risultando il terzo giocatore ad aver speso di più dopo Milinkovic-Savic e Basta. La rete del raddoppio è arrivata dopo 40 metri di corsa con la palla al piede, una cavalcata accompagnata a bordo campo da uno scatenato Simone Inzaghi.


Il tecnico biancoceleste si conferma predestinato: da giocatore ha vinto uno Scudetto appena arrivato alla Lazio, da allenatore della Primavera ha conquistato tre trofei in due anni, ora si candida prepotentemente al ruolo di rivelazione dell'anno in panchina. La sua squadra è andata ben oltre le aspettative, la finale di Coppa Italia è il coronamento di una grande stagione: Immobile e Inzaghi, la coppia che fa volare l'Aquila.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità