Il Coni ferma Eriksen, sarà addio all'Inter: incontro per la risoluzione

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Christian Eriksen
    Christian Eriksen
    Calciatore danese

Dopo il brutto spavento di quest'estate Christian Eriksen sta piano piano voltando pagina. Il futuro del centrocampista danese sarà lontano dall'Inter e dall'Italia, dove il giocatore per regolamento non può svolgere attività agonistica con il defibrillatore sottocutaneo installato a giugno scorso per salvargli la vita dopo il malore durante l'Europeo.

FUTURO - Il Coni si è già espresso dando di fatto l'ufficialità della sua non idoneità per giocare in Serie A, ma Eriksen si sta già guardando intorno per ripartire da un altro campionato. L'ex Tottenham infatti non ne vuole sapere di smettere di giocare, ha il desiderio di tornare in campo e ha già iniziato ad allenarsi a bassi ritmi e nel suo futuro potrebbero aprirsi due piste: o un ritorno in Olanda, o in Danimarca. In questi giorni sta lavorando con L'Odense, club danese dove Eriksen ha giocato nelle giovanili (2005-2008) e che ha aperto a un suo ritorno: "Siamo pronti ad accoglierlo, ma sarà lui a decidere cosa fare" ha detto il ds in una recente intervista.

RISOLUZIONE - Tutto passa dalla rescissione con l'Inter, con cui ha un contratto fino al 2024 ma che lo libererà serenamente dopo essergli stato vicino in questi mesi complicati. Nella mattinata di oggi è avvenuto un incontro tra i dirigenti, il giocatore e il suo entourage: i nerazzurri metteranno a bilancio una minusvalenza da più di 15 milioni di euro ma risparmieranno sull'ingaggio da circa 10 milioni lordi a stagione (nell'ultimo periodo è stato pagato in parte dalla Fifa tramite un'assicurazione che interviene in caso di assenze per 365 giorni). Eriksen troverà l'accordo con l'Inter per la risoluzione, poi volerà lascerà l'Italia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli