Il Covid costa oltre un miliardo alle big. Milan e Roma, perdite record in Europa

·2 minuto per la lettura

Il 2020 un anno nero, anche per i conti del calcio: il Covid costa oltre un miliardo di euro in meno nei ricavi operativi per venti tra le principali squadre di calcio europeo nella stagione 2019-20. E' quanto emerge dal rapporto 'The European Champions Report 2021' di Kpmg Football Benchmark, anticipato dal Sole 24 Ore: i ricavi operativi (escluse plusvalenze nel calciomercato) scendono da 7,303 miliardi a 6,289 miliardi, un peggioramento di di 1,1 miliardi del risultato netto aggregato, che segna una perdita totale di un miliardo e 15 milioni; il risultato netto aggregato per 19 squadre (escluso il Liverpool di cui si conoscono solo i ricavi, indica una perdita netta di 1,015 miliardi rispetto a un utile netto di 90,7 milioni nel 2018-19.

CHI SALE E CHI SCENDE - Non tutte le big europee perdono però: il Benfica registra l'utile più alto con 41,7 milioni di euro (+12,3 rispetto all'anno precedente), in positivo anche il Bayern Monaco (5,9 milioni, è la squadra tra i campioni con l'utile più alto), mentre il Real Madrid tra i campioni ha i ricavi più alti (681,2 milioni, -8% rispetto al 2019) e in Spagna è battuto dal Barcellona con 708 milioni. Il Liverpool ha invece il valore più alto della rosa all'1 gennaio 2021 (1.094,3 milioni, -5% rispetto all'anno precedente). Per chi sale, c'è anche chi scende come il Paris Saint-Germain, che con una perdita netta di 125,8 milioni ha il peggior risultato tra i club campioni. Peggio del Porto, che vede dimezzare il fatturato a 87,3 milioni, peggio della Juventus che ha subito un calo dei ricavi operativi del 13% (401,4 milioni) e ha più che raddoppiato la perdita netta a 89,7 milioni.

PECORE NERE - Note positive anche Siviglia (146,6 milioni di ricavi in crescita del 6,3% e utile netto di 1,2 milioni) e Ajax, che ha chiuso anche l'ultima stagione in attivo a 20,4 milioni. Sono in Italia invece le pecore nere d'Europa, come sottolinea Kpmg infatti le perdite di Roma e Milan sono al momento le più alte nel Vecchio Continente: perdita netta di 204 milioni per i giallorossi, la seconda più alta nella storia della Serie A; rosso da 194,6 milioni invece per i rossoneri.