Il CT Mancini: "Mi dispiace non avere i Nazionali dell'Inter. De Rossi è la scelta giusta. Aspettiamo Zaniolo"

Emiliano Angelucci
·1 minuto per la lettura

Dopo la presentazione della miniserie Rai Sogno Azzurro, il ct dell'Italia Roberto Mancini è intervenuto in conferenza stampa parlando degli impegni prossimi della Nazionale in vista delle qualificazioni ai Mondiali in Qatar e dell'Europeo che inizierà a giugno di quest'anno. Riportiamo di seguito le sue dichiarazioni.

Su Pirlo: "La sua frustrazione quando non vede il gioco che vuole? Capita a tutti gli allenatori. Magari questo è un momento un po' delicato per lui, ma questa è la nostra vita: gioia e felicità a tratti, mentre a tratti no. La frustrazione deve durare il meno possibile: bisogna pensare in modo positivo, sapendo che nel calcio accade anche questo. Se tutte le cose che facessimo, venissero tutte bene, sarebbe incredibile. Pirlo è giovane, ha iniziato adesso e in un grande club: ha un po' di difficoltà ma fa parte del percorso".

Su De Rossi: "Ne avevamo parlato un po' di tempo fa, quando aveva smesso di giocare a Roma e deciso di andare al Boca. Poi ci siamo risentiti, e abbiamo preso questa decisione: ci fa piacere averlo qui, rappresenta un giocatore molto importante per il nostro calcio e a lui serve per fare esperienza. Penso sia stata una scelta giusta per noi".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.