Il futuro di Pirlo è ancora da scrivere. Basterà il 4° posto per la conferma? E la Juve pensa a Zidane o Allegri

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La Juventus ha chiuso la stagione della Serie A al quarto posto, forse non era preventivabile all'inizio dell'anno (e due titoli vinti). Andrea Pirlo ha sette vite, proprio come il suo maestro Carlo Ancelotti, ed è riuscito a strappare la quarta piazza in volata all'amico Rino Gattuso.

Il quarto posto salva l’Europa che conta e i conti, però non cancella le difficoltà e il rammarico per non avere mai lottato per lo Scudetto, come ammesso candidamente dai protagonisti bianconeri, con l'Inter del vecchio amico Antonio Conte.

Massimiliano Allegri | Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images
Massimiliano Allegri | Chris Brunskill/Fantasista/Getty Images

E ad oggi, anche per questo, la conferma di Andrea Pirlo non è ancora sicura. Cosa accadrà nei prossimi giorni? Al momento è difficile stabilirlo. La Juve sta valutando nel dettaglio cosa fare. Qualche cambiamento potrebbe esserci, anche nell'area manageriale. La sensazione è che i dirigenti bianconeri nelle prossime ore peseranno pro e contro, ma sono in molti a sostenere che alla Continassa la decisione sia presa. Vedremo dunque cosa accadrà. Secondo Tuttosport, Pirlo potrebbe essere esonerato con i bianconeri che potrebbero chiamare Zidane, in uscita dal Real Madrid, oppure richiamare Max Allegri, corteggiato anche da Real e Napoli.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli