Il Genoa esulta, Perin torna ad allenarsi: "Sono a casa, darò il 100%"

L'agente di Perin, Alessandro Lucci, ai microfoni del sito di Gianluca Di Marzio, svela: "Ringraziamo il Milan, ma l'affare al momento è chiuso".

Mattia Perin è fuori dal tunnel. Il portiere del Genoa si è allenato stamattina al centro sportivo di Pegli per la prima volta dopo il grave infortunio (la rottura del legamento crociato anteriore sinistro) riportato nel gennaio scorso.

Per ora Perin sta seguendo un percorso di lavoro personalizzato, logica conseguenza dei tre mesi e mezzo di riabilitazione trascorsi a Villa Stuart. Proprio dalla clinica romana, il 12 aprile scorso, era arrivato il via libera per il ritorno (graduale) all'attività agonistica.

Alla seduta mattutina era presente anche il presidente Enrico Preziosi. Perin, festeggiato a dovere dai compagni di squadra, è stato accolto dall'abbraccio ideale dei tifosi accorsi sul posto per assistere all'allenamento.

"A mancare sono sempre le piccole cose - ha scritto Perin su Instagram per celebrare il rientro - L'odore dello spogliatoio. L'armadietto aperto. Le chiacchiere dei magazzinieri. Le risate dei compagni. Quei 'come stai' che nascondono un mondo di semplicità e affetto. Il rumore degli scarpini nei corridoi. Il profumo dell'erba... il bello delle piccole cose, il bello di questo sport che amo. Sono tornato. Sono a casa. Sono pronto a dare il 100%. Sul campo".

In questo campionato Perin aveva raccolto 16 presenze prima di infortunarsi. La sua assenza dai campi ha senz'altro contribuito alla pessima stagione del Genoa, attualmente sedicesimo in classifica con sei punti di vantaggio sul Crotone terzultimo e dunque ancora teoricamente a rischio retrocessione.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità