Il giocatore biancoceleste ha contratto il Covid

·2 minuto per la lettura
Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic

Non arrivano buone notizie per la Lazio e per Simone Inzaghi. Tra le fila biancocelesti si registra un altro caso di coronavirus. Si tratta di Sergej Milinkovic-Savic che ha contratto il Covid-19 direttamente dal ritiro della Nazionale serba. A comunicarlo la stessa federazione che ha riscontrato altri casi oltre a quello relativo al centrocampista.

Lazio: Milinkovic-Savic positivo al coronavirus

La notizia della positività di Milinkovic-Savic arriva dopo il giro di tamponi che la Serbia ha effettuato prima del match con la Russia in programma mercoledì sera. Durante i regolari test anti Covid-19, il giocatore della Lazio è risultato positivo e con lui anche i compagni Lazovic, del Verona, e Nikolic. Oltre agli atleti, ci sarebbe anche un caso tra lo staff tecnico, per la precisione un fisioterapista.

“La squadra medica della Federcalcio serba ha agito immediatamente in conformità con le misure e i protocolli Uefa e del governo della Repubblica della Serbia, in modo che tutti e tre i membri della squadra nazionale e il fisioterapista abbiano potuto lasciare il centro sportivo Stara Pazova per andare in isolamento”, queste le parole del comunicato della Federcalcio serba.

Nelle scorse ore, sempre dal ritiro della Serbia, anche l’esterno difensivo dell’Inter Aleksandar Kolarov era risultato positivo.

Simone Inzaghi nei guai

Per la squadra biancoceleste si tratta dell’ennesimo problema ad un calciatore viste anche le situazioni relative al portiere Strakosha e al centravanti Ciro Immobile per il quale ancora non sarebbe arrivato l’ok per la guarigione con tanto di polemiche da parte del patron Lotito e gli esperti. La Lazio si troverà dunque ad affrontare il Crotone in campionato sabato pomeriggio senza alcune delle sue pedine principali. Non solo. La presenza di Milinkovic-Savic, a questo punto, è praticamente impossibile anche per l’importantissimo match di Champions League di martedì prossimo contro lo Zenit San Pietroburgo e per il successivo impegno contro l’Udinese.