Il gioco della torre: chi faresti fuori tra Dybala e Cristiano Ronaldo?

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Paulo Dybala o Cristiano Ronaldo? La Juventus, con ogni probabilità, dovrà prendere una decisione sul futuro dei due attaccanti. Ne resterà soltanto uno. Quali sono i pro e i contro per l'uno o per l'altro? Andrebbero ceduti? Andrebbero ceduti entrambi? Andrebbero trattenuti entrambi?

Dybala merita un'altra chance?

Paulo Dybala ha sofferto l'avvento di Cristiano Ronaldo. L'attaccante argentino è un grande talento e su questo non si discute ma ha segnato 20 gol negli ultimi tre campionati di Serie A (32 complessivi), troppo pochi per uno come lui. "E' stata la mia più grande scommessa alla Juve" ha detto Paratici nella conferenza stampa d'addio. E' arrivato dal Palermo per 40 milioni, ha un contratto in scadenza a giugno. Con Allegri ha avuto un buon rapporto: 23, 19, 26 (miglior stagione, 2017-2018) e 10 i gol realizzati da Paulo con Max in panchina. Anche questo potrebbe essere un buon motivo per continuare a puntare su di lui. L'argentino inoltre ha voglia di restare alla Juve, ha voglia di rivalsa e soprattutto non è un catalizzatore come Cristiano Ronaldo, che merita una gestione a parte.

Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo | Alessandro Sabattini/Getty Images
Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo | Alessandro Sabattini/Getty Images

CR7 non si discute, ma...

Anche Cristiano Ronaldo naturalmente non si discute. La Juve ha fatto all-in, ingaggiandolo per 100 milioni, consegnandogli un assegno da 31 milioni di euro netti a stagione per 4 anni. Arrivati al terzo anno, è già tempo di bilanci. Nemmeno lui è riuscito a cambiare la storia bianconera in Europa: fuori ai quarti contro l'Ajax al primo anno, fuori agli ottavi per due anni di seguito, contro Lione e Porto. CR7 è stato protagonista nelle altre vittorie ma a questo punto è lecito porsi delle domande. Il campione portoghese ha 36 anni, negli ultimi mesi è sembrato lontano dal mondo Juve.

E allora, tirando le somme, anche se può sembrare un'eresia, forse è più giusto buttare giù dalla torre il Re, CR7. E tu, chi butteresti dalla torre?

Segui 90min su Instagram per le ultime notizie sulla Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli