Il Lecce inguaia Montella: "Fiducia? Serve vincere"

Adx

Roma, 1 dic. (askanews) - Continua il momento buio della Fiorentina. Al Franchi, nella 14.ma giornata di Serie A, la squadra di Montella perde 1-0 col Lecce e incassa la terza sconfitta di fila.

Nel primo tempo è la Viola a fare il match, ma la squadra di Liverani regge l'urto. Nella ripresa poi Ribery esce per infortunio e La Mantia decide la gara in tuffo di testa (49'). Per i salentini tre punti pesanti in chiave salvezza. Montella invece rischia. A Firenze tira una brutta aria per Montella. E dopo il ko col Lecce il tecnico viola mostra da una parte cautela sul suo futuro e dall'altra convinzione sul progetto con l'ombra di Gattuso che incombe. "Per avere la fiducia della società bisogna vincere - ha spiegato l'Aeroplanino a fine gara - Ma con questo atteggiamento sono convinto che la vittoria non tarderà ad arrivare". "Questa sconfitta pesa, ma non c'è da recriminare e fa ancora più male - ha aggiunto -. Se altre volte potevamo prendercela con noi stessa, stavolta è stato il calcio. I fischi vanno accettati". "Tutti hanno dato il meglio, si può giocare più o meno bene ma la partita è stata ben interpretata per atteggiamento - ha continuato il tecnico viola - Non mi sento di dire niente, non meritavamo neanche il pareggio, ma solo di vincere. Il calcio è questo e va accettato".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...