Il Manchester City si evolve: assunti 4 scienziati al servizio di Guardiola. Il motivo

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

Il Manchester City prosegue il progetto innovativo alla conquista del mondo calcistico. Come riportato dall'edizione odierna del Daily Mail, il club di Pep Guardiola ha assunto quattro astrofisici per migliorare le prestazioni della squadra utilizzando la tecnologia 3D. L'analisi registra le azioni in campo di ogni calciatore e determina le probabilità di gol o supporto per i compagni. Gli scienziati faranno parte dell'area dati del City Football Group, che comprende 10 club in tutta Europa e non solo.

Manchester City | Miklos Szabo/Getty Images
Manchester City | Miklos Szabo/Getty Images

Queste le parole di Brian Prestidge, direttore della tecnologia del City Football Group: "Un ambiente calcistico basato sulla fisica è un luogo in cui apprendere attraverso la simulazione e per testare concetti tattici in modi sufficientemente solidi da consentire a un allenatore di mettere in gioco la sua carriera". Puntuale anche il commento del dirigente Greg Swimer: "Che si tratti di analizzare ciò che accade sul campo o di lavorare in uno dei nostri numerosi uffici in tutto il mondo, i dati sono essenziali per il nostro successo".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.