Il Milan cambia idea su Pobega

·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Due settimane che cambiano il futuro. Tommaso Pobega si è rituffato nell'avventura rossonera con la bava alla bocca, con l'obiettivo di convincere il Milan a dargli una seconda chance. Dopo una stagione positiva con lo Spezia, con il quale ha segnato 6 gol in 20 partite di campionato centrando la salvezza, e con l'Under 21 azzurra, che ha chiuso l'Europeo di categoria ai quarti di finale, il centrocampista classe 1999 si è presentato in ritiro, lo scorso 8 luglio, con la voglia di far cambiare idea a Pioli e al club. Milan che in queste settimane ha sempre considerato il suo nome in uscita, anche a titolo definitivo, con l'obiettivo di fare cassa e centrare una plusvalenza. Che ora ha cambiato idea.

OPZIONI - Pobega sta convincendo tutti, con il passare dei giorni sta perdendo quota la possibilità di un addio senza possibilità di ritorno. Ipotesi che piaceva molto all'Atalanta, che sognava un Pessina bis, ma nonostante l'interesse per l'ex centrocampista del Pordenone non c'è mai stata una proposta ufficiale. A oggi per il prodotto del settore giovanile rossonero ci sono due piste percorribili: la conferma in rosa, il vero obiettivo del diretto interessato, o la cessione in prestito, per giocare e continuare il percorso di crescita. Magari alla Fiorentina, del suo ex allenatore Italiano, che spinge per tornare a lavorare con lui.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli