Il Milan perde 5-0, Boban duro: "Siamo stati imbarazzanti"

Le vittorie contro Parma e Bologna sono soltanto un lontano ricordo per il Milan , che dopo lo 0-0 in casa col Sassuolo crolla a Bergamo contro l'Atalanta subendo un sonoro 5-0.


Zvonimir Boban ha commentato la sfida ai microfoni di 'DAZN' nel post partita, parlando della prestazione negativa

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"La prestazione non c’è stata, in campo c’era solo una squadra. Fa molto male, usando parole forti si può dire che siamo stati imbarazzanti, questo non può essere il Milan e speravamo si potesse proseguire su un livello migliore. Bisogna reagire. Parlare di singoli è difficile, tutta la squadra non ha retto la situazione. Non è questo il modo di giocare".

Boban post Atalanta-Milan
Boban post Atalanta-Milan

Il croato ha anche accennato alla possibilità di risollevare la squadra durante il mercato, magari aggiungendo elementi di primo piano nella finestra che si aprirà l'1 gennaio.

"Cercheremo di fare del nostro meglio rispetto alle potenzialità che abbiamo e che ci permetterà di fare. Dobbiamo certamente migliorare la squadra in alcune posizioni. La squadra è molto giovane e questa è la politica della società. Non pensiamo che si possa rifare il Milan di Berlusconi in 6 mesi".

A 'Sky' Boban ha comunque escluso categoricamente la possibilità che la panchina di Stefano Pioli sia messa in discussione.

"Riflessioni? Assolutamente no, siamo super contenti di come sta lavorando. Questo non c'entra nulla".

Il tecnico a 'DAZN' ha analizzato la prestazione e gli errori commessi in campo dalla sua squadra lungo i 90 minuti.

"Abbiamo sbagliato la partita contro l'avversario peggiore che ci potesse capitare. Troppi errori commessi, dobbiamo lavorare meglio, tutti, io per primo. La prestazione di oggi è gravemente insufficiente. La società sa le valutazioni che sto facendo, conosco pregi e difetti e vedremo cosa succederà durante il mercato".

Il tema principale può diventare ora Zlatan Ibrahimovic, il quale potrebbe arrivare in rossonero durante il mercato. Pioli, comunque, non si è sbilanciato.

"Dovete chiederlo alla dirigenza, ho già detto che è un grande campione, alzerebbe sicuramente la competitività, aumenterebbe quella voglia e determinazione che serve ad alzare il livello degli allenamenti per arrivare alle partite in maniera migliore".

Potrebbe interessarti anche...