Il Milan vuole confermare Brahim Diaz: la situazione

·1 minuto per la lettura

Proseguono le manovre del Milan su una sessione di mercato che potrà godere degli introiti della qualificazione alla prossima Champions League centrata dalla "banda Pioli". Il primo tassello della nuova stagione Paolo Maldini e Ricky Massara l'hanno inserito in porta con l'acquisto di Mike Maignan dal Lille (e il conseguente benservito a Gianluigi Donnarumma).

Brahim Diaz e Stefano Pioli | Jonathan Moscrop/Getty Images
Brahim Diaz e Stefano Pioli | Jonathan Moscrop/Getty Images

Si proseguirà poi con il riscatto dal Chelsea di Fikayo Tomori, difensore anglo-canadese arrivato in prestito dai Blues a gennaio e che ha stupito tutti già dalle prime apparizioni. Per il suo riscatto serviranno 28 milioni di euro, come da accordi presi, ma quella del centrale non è l'unica conferma a cui pensa il Milan. Tra questi c'è Brahim Diaz, arrivato in prestito dal Real Madrid la scorsa estate e che ha chiuso la sua prima stagione italiana con un più che soddisfacente ruolino di 7 gol e 4 assist in 39 gare disputate in tutte le competizioni.

Un'esultanza di Brahim Diaz | Stefano Guidi/Getty Images
Un'esultanza di Brahim Diaz | Stefano Guidi/Getty Images

Uno score che ha convinto Stefano Pioli a chiedere la conferma del trequartista spagnolo classe 2000 anche per la prossima stagione. Lo ha rivelato l'edizione della Gazzetta dello Sport, spiegando come il Milan proverà a rinnovare il prestito per un'altra stagione fissando un diritto di riscatto non superiore ai 25 milioni di euro. Ci sono già stati i primi contatti, ma il momento di transizione vissuto dal Real Madrid, ancora in attesa di scegliere il suo nuovo tecnico, non aiuta una rapida risoluzione della faccenda. Ad ogni modo i rossoneri hanno già preso la loro decisione: avanti con Brahim Diaz.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli