Il motorsport britannico si ferma fino a maggio

Francesco Corghi
motorsport.com

Il Regno Unito si ferma e fino a maggio non ci saranno competizioni di sport motoristici, ovviamente per via dell'espansione del Coronavirus.

La Motorsport UK, Federazione britannica, ha sospeso ogni evento per i mesi di marzo e aprile, visti gli ultimi - pessimi - sviluppi che la malattia ha portato anche nei paesi inglesi, tanto da effettuare restrizioni per quanto riguarda i viaggi e gli spostamenti.

Ieri sera era arrivata la notizia della cancellazione del TT sull'Isola di Man, mentre anche il BTCC - oggi di scena a Silverstone per il lancio della stagione 2020 - si è visto costretto a rinunciare alle gare d'apertura.

"Chiaramente sono tempi duri e ci hanno richiesto misure di sicurezza eccezionali - spiega il Presidente della Federazione inglese, David Richards - La decisione di sospendere tutto il motorsport non è stata presa a cuor leggero, ma pensando comunque alle migliaia di persone coinvolte, ai membri delle famiglie, amici e componenti della nostra comunità. Inoltre le nostre responsabilità sociali si estendono a tutta la popolazione e al potenziale intervento che la nostra sanità dovrebbe effettuare, sulla quale tutti noi facciamo affidamento".

"La situazione è in divenire e continueremo a monitorarne gli sviluppi nelle settimane a venire, sperando di poter riprendere in mano il calendario di impegni nel momento opportuno. In questo momento i nostri sforzi debbono essere concentrati sul garantire all'industria del nostro sport un sostegno economico da parte del Governo, in modo da affrontare questo scenario straordinario".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...