Il Napoli ha deciso il destino di Koulibaly e Fabian Ruiz: la situazione

·1 minuto per la lettura

Come già accade da alcune sessioni di calciomercato in casa Napoli torna in auge il nome di Kalidou Koulibaly. Ma il destino del forte difensore senegalese, colonna della difesa azzurra e appetito da tante big europee, sembra stia cambiando (di nuovo): da sicuro partente, con l'arrivo di Luciano Spalletti in panchina, le quotazioni di una permanenza di KK stanno nuovamente salendo verso l'alto.

Fabian Ruiz | Soccrates Images/Getty Images
Fabian Ruiz | Soccrates Images/Getty Images

Anche grazie ad una pretendente come il Liverpool che, per la difesa, ha già acquistato Ibrahima Konaté dal Lipsia, mentre le alte richieste (50 milioni) di Aurelio De Laurentiis hanno spaventato un Paris Saint Germain che ne dovrà già spendere almeno 70 per accaparrarsi Achraf Hakimi. Detto questo, però, resta il fatto che il Napoli ha comunque bisogno di far cassa. Ed ecco perché il principale indiziato a partire diventa Fabian Ruiz, anche a causa del suo temporeggiare sull'offerta di rinnovo presentata da Cristiano Giuntoli. Lo spagnolo è seguitissimo in patria (soprattutto da Atletico e Real Madrid) e la sensazione che sarà lui a salutare si fa sempre più forte.

Marcos Senesi | Soccrates Images/Getty Images
Marcos Senesi | Soccrates Images/Getty Images

Tornando al discorso Koulibaly, la chiave potrà diventare il nuovo contratto: il senegalese guadagna attualmente 6 milioni di euro e il Napoli, spalmando l'ingaggio su più stagioni, riuscirebbe a risparmiare qualche milione. Ad ogni modo Giuntoli, spiega La Gazzetta dello Sport, ha comunque intenzione di rinforzare la difesa, a prescindere da cosa accadrà con il senegalese. Piacciono sempre Marco Senesi del Feyenoord e Francisco Montero dell'Atletico Madrid.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli