Il Napoli studia Hjulmand, il Lecce apre alla cessione e fissa il prezzo

Il Napoli è una delle squadre più attive sul mercato: dopo l'annuncio di Kvaratskhelia da parte del presidente De Laurentiis, ieri è stato il giorno delle visite mediche di Mathias Olivera; l'uruguaiano arriva dal Getafe in prestito con obbligo di riscatto, Spalletti si prepara ad abbracciare il nuovo rinforzo sulla fascia.

L'IDENTIKIT - Dopo aver sistemato - o quasi - attacco e difesa, le attenzioni del Napoli si spostano a centrocampo. In attesa di formalizzare il riscatto di Anguissa dal Fulham - 15 milioni, come da accordi - e capire cosa fare con Fabiàn Ruiz (contratto in scadenza nel 2023, nelle idee del club o rinnova o va via), i dirigenti azzurri studiano nuovi profili. L'identikit è quello di un centrocampista giovane e di prospettiva, che possa crescere dietro i titolari e fare esperienza. Al Napoli - e in particolare al ds Giuntoli - piace molto il profilo del classe '99 Morten Hjulmand, uno dei protagonisti della promozione del Lecce in Serie A e nazionale danese Under 21.

VALUTAZIONE - Arrivato a gennaio 2021 per 10mila euro dagli austriaci dell'Admira Wacker, quest'anno Baroni non ha mai rinunciato al giocatore: Hjulmand più altri dieci. Ma per davvero: l'unica gara saltata in campionato è stata quella col Benevento per squalifica; per il resto le ha giocate tutte, e quasi sempre rimanendo in campo per l'intera partita. Quantità e qualità in mezzo al campo, il Lecce sorride e si sfrega le mani. Quanto serve per portarlo via? 15 milioni. Almeno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli