Il noto corridore altoatesino parla dopo essere stato assolto per doping

·1 minuto per la lettura
Alex Schwazer assoluzione
Alex Schwazer assoluzione

Sollievo misto a gioia quello dell’atleta altoatesino Alex Schwazer che dopo un lungo calvario durato ben 4 anni e mezzo è stato finalmente assolto. L’atleta, intervistato da AGI ha dichiarato che: “finalmente è arrivato il giorno in cui è stata fatta giustizia”. Schwazer ha poi evidenziato come, nonostante le mille vicissitudini che lo hanno tenuto lontano dalla pista, non si sia mai arreso. Ecco quindi che la sentenza di assoluzione tanto agognata è finalmente arrivata. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Bolzano ha assolto Schwazer archiviando il tutto con la motivazione che “non ha commesso il fatto”.

Alex Schwazer parla dopo l’assoluzione

“Sono molto, molto contento, credo che ho bisogno ancora di tempo per metabolizzare il tutto, è da quattro anni e mezzo che aspetto questo giorno e quando questo giorno finalmente arriva ci metti un po’ per capire tutto”. Sono queste le parole dell’atleta Alex Schwazer che dopo 4 anni e mezzo è stato assolto dal Giudice per le indagini preliminari di Bolzano “con alto grado di credibilità razionale che i campioni di urina prelevati ad Alex Schwazer il primo gennaio 2016 siano stati alterati allo scopo di farli risultare positivi, e dunque di ottenere la squalifica e il discredito dell’atleta”.

Intervistato da AGI, Schwazer ha poi aggiunto che: “Non ho mai mollato, non ho mai smesso di lottare, io assieme a Sandro Donati e all’avvocato Brandstaetter non abbiamo mai mollato. Non abbiamo mai smesso di lottare e questa dura battaglia che viene ripagata, mi fa felice, adesso mi sento più leggero che finalmente c’e’ scritto nero su bianco che sono innocente”.