Il nuovo format della Champions League: dal 2024 salta anche la pausa invernale

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Dal 2024 la Champions League non avrà nessuno stop, a partire dalla pausa invernale che da anni spegne i riflettori della massima competizione europea per club da metà dicembre a metà febbraio, con le partite che andranno in scena anche a gennaio.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Una rivoluzione che coincide con il nuovo format che sarà presentato nel Comitato Esecutivo di lunedì e che viene anticipato oggi dai colleghi del Corriere dello Sport. Nella Champions post 2024 ci sarà sia un aumento del numero delle partecipanti (da 32 a 36) sia delle gare della fase a gironi che ogni club disputerà (da 6 a 10). Gli incontri della fase a gironi passeranno dagli attuali 96 a 180 (84 in più) con in aggiunta anche 16 match di andata e ritorno che decreteranno i nomi di 8 delle squadre che andranno agli ottavi.

Le 36 partecipanti saranno inserite in un unico raggruppamento e non divise come adesso in gironi da 4 poi, dopo che ognuna avrà disputato i suoi 10 incontri (divisi in 5 in casa e 5 in trasferta) sarà stilata una classifica finale con le prime 8 che accederanno agli ottavi. Le squadre piazzate dal 9° al 16° posto avranno invece il vantaggio di disputare il secondo match in casa negli spareggi contro le classificate dal 17° al 24° posto, con le perdenti retrocesse in Europa League. "Gli spareggi saranno giocati a febbraio visto che gli ottavi dal 2024 in poi non saranno più spalmati su 4 settimane, ma solo su 2 (a marzo). A gennaio invece ci saranno le partite del group stage" conclude il quotidiano romano.

Segui 90min su Instagram.