Il racconto del 'Papu' Gomez: "Ho giocato Shakhtar-Atalanta con una puntura"

Goal.com
Il 'Papu' Gomez svela il calvario per giocare Shakhtar Donetsk-Atalanta di Champions: "Stavo malissimo con la gamba, non riuscivo a correre".
Il 'Papu' Gomez svela il calvario per giocare Shakhtar Donetsk-Atalanta di Champions: "Stavo malissimo con la gamba, non riuscivo a correre".

Un vero e proprio calvario. Lo ha svelato Alejandro Gomez a 'Sky', riavvolgendo il nastro a Shakhtar Donetsk-Atalanta che è valsa alla Dea una storica qualificazione agli ottavi di Champions.

Il 'Papu' ripercorre quanto vissuto nella trasferta in terra ucraina, dove è stato decisivo a fronte di condizioni fisiche pessime.

"Quella partita pensavo di non riuscire a giocare, perché stavo messo malissimo con la gamba. Parlavo con il dottore e dicevo che non ce la facevo. Non riuscivo a muovermi, non riuscivo a correre, ho incominciato a lavorare con i fisioterapisti".

"Con una puntura sono riuscito a giocare, è andata com'è andata: ho fatto assist, mi sono gestito nella miglior maniera, il destino voleva che passassimo il turno". 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...