Il racconto di Pennant: "Dimenticai il Porsche Cayenne in stazione aperto con le chiavi dentro"

Jermaine Pennant ha raccontato una sua disavventura ai tempi della Real Saragozza: ha dimenticato la sua costosa auto aperta e con le chiavi dentro.
Jermaine Pennant ha raccontato una sua disavventura ai tempi della Real Saragozza: ha dimenticato la sua costosa auto aperta e con le chiavi dentro.

Jermaine Pennant non ha fatto parlare di sé solo in campo. Diverse sue bravate sono già note, come quella di essersi presentato ubriaco alla partita dell’Arsenal contro il Southampton, nella quale poi ha segnato una tripletta.


L'ex esterno inglese, finito nelle serie minori del calcio britannico, ha raccontato al 'Periodico de Aragon' un'altra disavventura, che gli è capitata al tempo del Real Saragozza.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

“Ho dovuto prendere un treno per Madrid per volare a Manchester e firmare con lo Stoke City. Se avessi perso quel treno, tutto sarebbe finito. Era il 31 agosto. Sono sceso dalla Porsche Cayenne e ho lasciato le chiavi nel portaoggetti della macchina aperta. Sapevo che dovevo tornare a recuperarlo. Mandai il mio traduttore a recuperarla dicendogli che era già aperto, mi chiese se fossi pazzo".

Vita notturna ed eccessi hanno contraddistinto la carriera del classe 1983, passato anche per Liverpool, Birmingham e Portsmouth. Anche se in Spagna, per sua stessa ammissione, non si è divertito più di tanto.

“La vita notturna a Saragozza era molto brutta, era come uscire tra gli studenti. Una volta ero a Barcellona con alcune ragazze e ho preso il treno alle 6.30 del mattino per arrivare agli allenamento, ma era in ritardo. Il dottor Villanueva era venuto a cercarmi a casa, quando sono arrivato gli ho fatto credere che stavo dormendo”.

Potrebbe interessarti anche...