Il rinnovo di Kessié con il Milan resta in stand-by: l'Inter alla finestra per un Calhanoglu bis

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Dopo aver perso a costo zero due pezzi da novanta come Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu, il Milan spera che la storia non possa ripetersi anche con Franck Kessié, il cui rinnovo di contratto resta una priorità assoluta in casa rossonera. Il centrocampista ivoriano andrà in scadenza nel 2022, ma per ora non ha trovato l'accordo con il club di via Aldo Rossi per il prolungamento dell'accordo.

Calhanoglu abbraccia Kessié | Marco Luzzani/Getty Images
Calhanoglu abbraccia Kessié | Marco Luzzani/Getty Images

Stando a quanto si legge oggi tra le pagine di Tuttosport, i rossoneri vorrebbero chiudere la pratica già entro la fine del mese di luglio, ma il problema è che la distanza tra domanda e offerta - al momento - è ancora ampia: il Milan ha messo sul piatto 3,8 milioni di euro (Kessié adesso ne guadagna 2,2), mentre l'agente dell'ivoriano ne ha chiesti quasi 6.

La situazione è di stallo e sullo sfondo si muove l'Inter, che in caso di mancato rinnovo potrebbe provare a strappare a zero anche Kessié ai rossoneri tra un anno, proprio com'è già successo con Calhanoglu. In casa Milan, però, non si vuole cadere nello stesso errore: il prolungamento di Kessié è indispensabile per dare più certezze al progetto del Diavolo.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli