Il rinnovo di Mkhitaryan con la Roma dipende anche da Mourinho: colloquio prima della firma

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

In rete anche nel vittorioso Derby della Capitale contro la Lazio, Henrikh Mkhitaryan si è dimostrato una delle armi in più della Roma di Paulo Fonseca in questa stagione tra campionato e la cavalcata in Europa League. Ma quale sarà il futuro del fantasista armeno ora che sulla panchina giallorossa è in arrivo José Mourinho?

Henrikh Mkhitaryan | Jonathan Moscrop/Getty Images
Henrikh Mkhitaryan | Jonathan Moscrop/Getty Images

È la domanda che si fanno in molti, dopo il rapporto non idilliaco tra il giocatore e lo Special One ai tempi del Manchester United. E le sue parole sul rinnovo sono state abbastanza chiare: “Vedremo cosa succederà. Sono innamorato di questa città, dei tifosi, però dobbiamo capire che ho 32 anni e non è facile fare una scelta. Devo analizzare tutto per vedere se per me sarà un bene o no. Voglio conoscere tutto. Il mio rapporto con Mourinho? Quello che è successo a Manchester finisce lì, se dovessi rimanere ripartiremmo da zero. Dobbiamo capire che, se vogliamo vincere qualcosa, serve la stessa ambizione. Se dovessi restare, farò di tutto per aiutare la squadra. Avremo tempo per parlarne”.

L'armeno è in scadenza di contratto, la Roma già da gennaio ha attivato l'opzione per il rinnovo ma per ora non è arrivata una risposta ufficiale: prima della firma - scrive il Corriere dello Sport - Mkhitaryan avrà bisogno di parlare con Mourinho.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli