Il Sassuolo espugna anche il Bentegodi

·1 minuto per la lettura

Colpaccio di un micidiale quanto fortunato Sassuolo al Bentegodi contro l’Hellas Verona. Boga nel primo tempo, Berardi nel secondo affondano, con due grandi reti, un Verona che ha colpito quattro pali, due sullo 0 a 0, oltre a diverse occasioni fallite. Gli emiliani salgono in testa alla classifica con 18 punti, il Verona resta a 12. Prossimo turno: Atalanta-Verona; Sassuolo-Inter. Primo tempo. Subito Hellas: Ilic da fuori, staffilata, clamoroso palo. Il Sassuolo sta a guardare. Di Carmine centra dalla destra, Consigli ci mette i pugni. Di Marco dalla sinistra, tiro-cross, altro clamoroso legno. Mancava solo la parata superlativa a Consigli, ci pensa Dawidowicz ad esaltarne le qualità con una gran deviazione in angolo. Sull’altro fronte Berardi centra basso, Magnani anticipa Raspadori. 38’: dentro Colley per Kalinic, infortunato, nei gialloblù. Dimarco entra in area dalla sinistra ma esita troppo. Sull’altro fronte (42’): palla a Boga decentrato sulla sinistra, meravigliosa parabola (imparabile) che s’infila sotto l’incrocio opposto per il vantaggio del Sassuolo. Secondo tempo. Solito inizio Hellas, supremazia, pericolosità ma niente reti. Il centro dalla sinistra, firmato Di Carmine, attraversa l’area emiliana per il disappunto di Juric. De Zerbi sull’altra panchina sprona i suoi, statici, rispetto all’aggressività di Zaccagni: un missile nei 16 metri come il suo centro su cui nessun compagno è pronto. Zaccagni centra ancora dalla sinistra, stavolta prende in contropiede tutti tranne il compagno Tameze, che manda alle stelle il pareggio. 31’: Berardi s’infila nel corridoio centrale, indisturbato: staffilata imprendibile, 2 a 0 per il Sassuolo. Dentro Salcedo per Di Carmine. Veloso su punizione colpisce il terzo palo, Consigli si supera su Salcedo. Nel recupero mischia, Udogie colpisce la traversa. Verona-Sassuolo 0-2.