Il Sassuolo respira, Brescia torna giù

Il Sassuolo torna alla vittoria dopo quattro partite aggiudicandosi il recupero della partita della settima giornata, non giocata il 4 ottobre per la scomparsa del patron dei neroverdi Giorgio Squinzi.

Al "Rigamonti" di Brescia Roberto De Zerbi fa quindi il colpaccio infliggendo un dolore alla squadra della propria città. Gli emiliani si allontanano dal fondo della classifica salendo a 19 punti, il Brescia resta a 15 subendo la prima sconfitta dopo il ritorno in panchina di Eugenio Corini.

Il Sassuolo ha spezzato l'equilibrio di inizio gara trovando il vantaggio al 25' con Traorè, servito da Berardi. Buona la reazione delle Rondinelle, ma Pegolo dice no a Torregrossa, poi Balotelli si vede annullare un gol per fuorigioco.

Il Brescia attacca anche per tutta la prima metà del secondo tempo, ma i colpi di testa di Cistana, Balotelli e Torregrossa sono imprecisi di poco o trovano la respinta di Pegolo. Il Sassuolo soffre, ma la chiude al 70' con Caputo su cross di Rogerio.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...