Il Verona batte 3-1 il Napoli. Ottima prova della compagine di Juric, azzurri poco lucidi

Francesco Manno
·2 minuto per la lettura

Verona e Napoli si affrontano nel match valevole per la giornata numero 19 del campionato italiano di Serie A. Si gioca allo stadio Bentegodi.

PRIMO TEMPO

Juric è costretto a rivoluzionare il centrocampo a causa delle tante assenze. Il tecnico del Verona recupera Tameze e lo schiera in coppia con Ilic. Mertens e Osimhen sono a disposizione del mister, ma i due vanno in panchina. In attacco c'è Petagna. Partenza sprint degli azzurri che vanno in vantaggio dopo pochi secondi. Lancio di Demme, Dimarco manca completamente il pallone lasciando libero Lozano di battere l'incolpevole Silvestri.

Quello del messicano è il goal più veloce realizzato dal Napoli nella sua storia in Serie A (9 secondi). Possesso palla degli azzurri, il Verona non riesce a portare il suo solito pressing alto. La rete subita a freddo ha inevitabilmente scosso gli scaligeri. I partenopei giocano con scioltezza e al minuto numero 26 solo un miracolo di Silvestri impedisce a Demme di portare i campani sullo 0-2. Dopo un periodo iniziale di confusione, il Verona prende coraggio. Il Napoli abbassa colpevolmente il ritmo. Gli scaligeri ne approfittano e vanno in rete con Dimarco. Il difensore si riscatta dopo l'errore in occasione del goal di Lozano. Il Verona ora ci crede. Lazovic, da due passi, spreca il goal del possibile 2-1. Il primo tempo si conclude sul risultato di 1-1.

SECONDO TEMPO

Gattuso sposta Zielinski sulla sinistra e inserisce Mertens alle spalle di Petagna mantenendo il 4-2-3-1. Il Napoli però fa fatica. Lozano, dopo un grande primo tempo, cala vistosamente alla distanza. Al minuto numero 62 il Verona passa in vantaggio. Grande assist di Zaccagni che taglia in due la difesa del Napoli, Barak entra in area e batte Meret.

Verona Napoli | Alessandro Sabattini/Getty Images
Verona Napoli | Alessandro Sabattini/Getty Images

Gennaro Gattuso tenta il tutto per tutto buttando nella mischia Osimhen. Il coach calabrese dispone la sua squadra con un 4-1-4-1 con il suo Bakayoko in mediana. Il Napoli attacca, ma senza produrre pericoli dalle parti di Silvestri. Il Verona, in ripartenza, si porta sul 3-1. Zaccagni, di testa, batte Meret. Nel secondo tempo il Verona legittima il successo con una ottima prestazione. Il Napoli, forse stanco dopo le fatiche in Supercoppa, subisce una nuova sconfitta. Vittoria meritata della compagine di Juric.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A.