Il Vicenza riparte da Modesto: "Impossibile dire no"

Getty Images

Poco meno di 48 ore dopo l’esonero di Francesco Baldini, il Vicenza ha già presentato il nuovo allenatore Francesco Modesto.

L’ex terzino, tra le altre, di Parma e Genoa, ed ex allenatore di Pro Vercelli e Crotone è stato scelto per risollevare le sorti di una squadra partita con i favori del pronostico dopo la retrocessione in Serie C, ma incappata in un inizio di stagione all’insegna della discontinuità, con cinque sconfitte costate il posto a Baldini, che sedeva sulla panchina del Lanerossi dalla parte finale della scorsa stagione, chiusa con la retrocessione dopo la sconfitta nel playout contro il Cosenza.

“Ringrazio la proprietà, il presidente Rosso, il direttore sportivo Balzaretti e il direttore Sagramola perché mi hanno dato un’opportunità molto bella da intraprendere, in una città stupenda, dove il calcio si respira appena arrivi - le prime parole di Modesto durante la presentazione - Non mi aspettavo questa chiamata, ma ho detto subito sì. Ho giocato in questo stadio e ci sono venuto anche come allenatore avversario, è bello entrare qui. Adesso tocca me tirar fuori il meglio da questa squadra per raggiungere gli obiettivi che mi sono stati dati”.

Il tecnico calabrese sembra avere già individuato da dove iniziare a lavorare sulla squadra: "Nei prossimi dieci giorni avremo già tre partite, quindi dovremo essere super veloci a capire la condizione dei giocatori e come stanno a livello psicologico. Dobbiamo valutare tante cose e il lavoro sarà lungo, ma sono qui per risolvere i piccoli problemi che magari ci sono stati. Ci sono tanti giovani interessanti, la squadra deve ritrovare il coraggio".