Il virologo lancia l'allarme tramite un tweet

·1 minuto per la lettura
burioni covid
burioni covid

Roberto Burioni, a fronte della netta e drammatica risalita della curva dei contagi di Covid-19, lancia l’allarme. I dati relativi a lunedì 19 ottobre registrano oltre 9mila nuovi casi e 73 morti in più. È ancora la Lombardia la regione più colpita (24.634 positivi), seguita dalla Campania (18.314 positivi), dal Lazio (15.191 positivi), dalla Toscana (10.851 positivi) e dal Piemonte (10.607 positivi). Sotto i diecimila contagi tutte le altre regioni.

Al momento, dei 134.003 casi attualmente positivi 125.530 si trovano in isolamento domiciliare, 7.676 sono ricoverati con sintomi di vario genere mentre 797 sono in terapia intensiva. L’incremento nel reparto di terapia intensiva, rispetto a ieri, è di ben 47 unità. Sono in netto calo, inoltre, i tamponi effettuati.

Il tweet di Burioni

Il virologo Roberto Burioni, a fronte di tali dati allarmanti, è tornato ad avvisare la popolazione in merito ai rischi che potrebbe correre il paese nell’affrontare una nuova ondata di Covid-19. Le conseguenze, infatti, sarebbero deleterie, sia a livello sociale che a livello economico.

Se non si inverte la tendenza molto presto saremo nei guai”, ha scritto riportando i dati di lunedì 19 ottobre.