Ilicic superstar nella notte di Champions: ha segnato più di tutti nel 2020

Goal.com

Il primo goal in Champions League lo ha dovuto aspettare per tutta la fase a gironi. Forse pensava di non riuscirlo nemmeno a segnare. Invece agli ottavi di finale è cambiato tutto. E Josip Ilicic, insieme alla sua Atalanta, ha fatto la storia anche in Europa, mettendo l'ennesimo timbro su un 2020 che lo vede protagonista assoluto.

Secondo i dati 'Opta', lo sloveno è il giocatore che ha segnato più di tutti nei top 5 campionati europei in tutte le competizioni nell'anno solare. È già arrivato a 14, superando anche Cristiano Ronaldo, che è attualmente fermo a 13. Lo ha fatto in grande stile, ripercorrendo le orme di Andriy Shevchenko, l'ultimo giocatore di un club italiano a segnare un poker nella massima competizione europea: nel 2005, in Milan-Fenerbahce.

Si tratta della sua quinta marcatura multipla in tutte le competizioni: in Serie A soltanto Immobile e Lukaku hanno fatto meglio di lui. Battendoli, però, in quanto a goal in Europa in questa stagione. Portando in alto un'Atalanta che sembra sempre più dipendente dai suoi goal, dai suoi colpi di classe. In 7 delle ultime 10 reti c'è il suo timbro, tra 5 goal e 2 assist.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Intervistato da 'Sky Sport' al termine della partita, Ilicic ha gettato a terra la maschera della sua Atalanta.

"Quando ho detto che più sono vecchio e più sono buono è vero. Già dopo l'andata ho detto che l'Atalanta non è più una sorpresa, vogliamo continuare il nostro cammino. Vogliamo dimostrare che meritiamo questo traguardo, la cosa più importante è divertirsi. Pallone d'Oro? Oggi ho segnato io, ma per me conta di più la vittoria della squadra. Un giocatore senza la squadra non è niente".

Numeri da fuoriclasse, per un giocatore che a 32 anni (compiuti il mese scorso) vive il momento migliore della sua carriera, tanto da diventare il giocatore più anziano a segnare un poker. Quello che Gasperini gli ha concesso, nonostante dopo il terzo goal Ilicic avesse chiesto il cambio, come svelato dallo stesso allenatore a 'Sky'.

"Lo so che quando magari fa un'azione poi fa fatica a recuperare, ma dopo due minuti andava più forte di prima. Poi gli ho detto che avrebbe fatto il quarto...".

Bingo, ancora una volta. Gasperini ci ha visto ancora giusto e Ilicic ha ripagato nel migliore dei modi, confermandosi una volta di più la superstar di una squadra che continua a far sognare. E un uomo da record.

Potrebbe interessarti anche...