Impatto Covid da 320 milioni sulla Juve: nota ufficiale e dettagli sull'aumento di capitale

·2 minuto per la lettura

La Juventus con un comunicato ufficiale, ha confermato la chiusura dei lavori del Consiglio di Amministrazione che ha virtualmente chiuso la stagione 2020/21 e confermato il piano di sviluppo per le prossime stagioni. Il CdA ha stimato in -320milioni di euro l'impatto derivato dalla pandemia Covid nel trienno 2019-2022 e per questo ha chiesto e ottenuto dalla proprietà un aumento di capitale che varierà fino a un massimo di 400 milioni di euro e che sarà sottoscritto da Exor (la cassaforte della famiglia Elkan-Agnelli) per il 63,8% (che sono le quote di appartenenza della Juventus) mentre il restante 36,2% sarà ricercato attraverso un consorzio che vedrà coinvolti diversi istituti bancari.

L'impatto della pandemia Covid-19 ha investito fondamentalmente ogni settore e il calcio non è certo rimasto immune dalle conseguenze infauste, registrando anzi perdite importanti nel corso dell'ultimo anno. La Juventus, in concomitanza con la chiusura della stagione 2020/21, ha fatto il punto della situazione in maniera ufficiale e ha descritto di fatto quelli che saranno i prossimi passi, partendo dall'aumento di capitale.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Questo il comunicato bianconero in seguito alla chiusura dei lavori del CdA: "Il CdA esamina gli impatti della pandemia sui tre esercizi 2019/22, stimabili ad oggi in euro 320 milioni complessivi quali effetti economici negativi diretti e indiretti. Confermati gli obiettivi strategici di lungo periodo di cui al piano di sviluppo 2019/24 in tema di competitività sportiva e sostenibilità economico-finanziaria. A sostegno del paino che, a causa della pandemia, sarà oggetto di revisione nel primo semestre dell'esercizio 2021/22, il CdA ha definito le linee guida di un rafforzamento patrimoniale mediante aumento di capitale sociale fino a euro 400 milioni. Conferimento di deleghe relative all'area football al consigliere di amministrazione Maurizio Arrivabene".

Andrea Agnelli | Nicolò Campo/Getty Images
Andrea Agnelli | Nicolò Campo/Getty Images

Per quanto riguarda l'aumento di capitale sarà sottoscritto da Exor per il 63,8% e per il restante 36,2% da un consorzio che vedrà coinvolti più istituti bancari. Il CdA ha inoltre ipotizzato di poter operare senza impatto legato alla pandemia a partire dalla stagione 2022/23.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli