Incidenti a Piazza San Carlo: condanne di 10 anni per i responsabili

Goal.com
Quattro ragazzi marocchini sono stati condannati a 10 anni per aver provocato gli incidenti durante la finale di Champions del 2017.

Incidenti a Piazza San Carlo: condanne di 10 anni per i responsabili

Quattro ragazzi marocchini sono stati condannati a 10 anni per aver provocato gli incidenti durante la finale di Champions del 2017.

A quasi due anni da quel maledetto 3 giugno 2017, è arrivata la sentenza di primo grado per quattro responsabili degli incidenti scoppiati in Piazza San Carlo a Torino durantela finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid.

Quattro giovanissimi marocchini, accusati di avere provocato il caos spruzzando spray al peperoncino per tentare di derubare i tifosi, sono stati condannati a 10 anni di carcere.

Il giudice Maria Francesca Abenavoli, come riporta 'La Repubblica', ha condannato Sohaib Boumadaghen, Hamza Belghazi e Mohammed Machmachi a 10 anni e 4 mesi per omicidio preterintenzionale, lesioni, rapina e furto.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Mentre  Es Sahibi Aymene, che non era accusato di furto, è stato condannato a 10 anni e tre mesi. Gli incidenti provocarono 1.672 feriti e in seguito la morte di due donne, Erika Pioletti e Marisa Amato.

I giudici inoltre hanno disposto il rinnovo della misura cautelare nei confronti dei quattro marocchini, che aspetteranno in cella l'esito del processo di appello.

Ci vorrà ancora tempo invece per il filone processuale che riguarda quindici amministratori, la sindaca di Torino, l'ex questore e gli organizzatori dell'evento accusati di lesioni, omicidio e disastro colposo.

Potrebbe interessarti anche...