Incredibile in Brasile: Marlon Natanael arrestato durante la partita

Il 21enne Marlon Natanael si è visto mettere le manette ai polsi durante Sapucaiense-Farroupilha: è accusato di vari sequestri di persona.

Quella tra Sapucaiense e Farroupilha, valevole per la terza serie del Gauchão (lo Stato del Rio Grande do Sul brasiliano) sembra una gara come tutte le altre, finché non accade qualcosa di incredibile: la Polizia entra in campo e arresta un calciatore.

Il giocatore in questione è Marlon Natanael de Lima Alexandre, 21 anni appena, giocatore della Sapucaiense, accusato di far parte di una banda criminale dedita in particolare al sequestro di persona. Le autorità non hanno nemmeno atteso la fine della partita: hanno fatto irruzione in campo, si sono diretti verso la panchina dove sedeva il giocatore e lo hanno portato via con le manette ai polsi.

Su Marlon Natanael, del resto, pendevano ben quattro mandati d'arresto spiccati negli ultimi mesi: tre per altrettanti sequestri di persone che stavano uscendo da un centro commerciale, al fine di utilizzare le loro carte di credito, il quarto per essere stato sorpreso a guidare un'auto rubata.

"Abbiamo identificato Marlon Natanael soltanto in febbraio, ma non sapevamo che fosse un calciatore - le parole di Cesar Carrion, commissario della 2ª Stazione di Polizia di Porto Alegre - Non sapendo dove abitasse, l'unica soluzione era quella di arrestarlo durante la partita".

Il giocatore, ha continuato Carrion, "non ha opposto resistenza". E quanto alla Sapucaiense, "non ha alcun legame con i fatti da lui commessi". I tifosi del club stanno chiedendo a gran voce al club di prendere provvedimenti, ma sarà in primis la Giustizia brasiliana a farlo.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità