Indian Wells, Sinner ko agli ottavi

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Lo statunitense Taylor Fritz si conferma la 'bestia nera' degli italiani al torneo Atp Masters 1000 di Indian Wells: dopo Matteo Berrettini al 3° turno, lo statunitense si è preso infatti lo scalpo anche di Jannik Sinner agli ottavi di finale: 6-4, 6-3 in un'ora e 40' di gioco per il numero 39 del mondo, per la prima volta in carriera ai quarti di un Masters 1000.

Fatale per il ventenne altoatesino, numero 14 del mondo e decima testa di serie del seeding, il parziale di 8 giochi a 0 a cavallo tra primo e secondo set, causato dalle grandi difficoltà al servizio. Sinner, grazie anche ai risultati altrui come la sconfitta del norvegese Casper Ruud, resta ampiamente in corsa per le Finals di Torino, dove al momento sarebbe riserva. I punti in palio in questo ultimo mese sono ancora tanti, con il bonus del Masters di Bercy dove con ogni probabilità si assegneranno gli ultimi pass per Torino.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli